FATTORE DI CADUTA

E' necessario capire i fattori di caduta per ridurre i rischi ! Sono tre i fattori di caduta a seconda della posizione del punto di ancoraggio. Sono utili per determinare la distanza potenziale di caduta di un lavoratore e quindi per assicurare che non ci sia rischio di impatto con il terreno l'eventuale piano inferiore. Qunado possibile, il lavoratore dovrebbe sempre usare un punto di ancoraggio a livello delle spalle o sopra (detto rispettivamente Fattore1 o 0). Un punto di ancoraggio più alto riduce la distanza di caduta e quindi riduce in maniera significativa il rischio di lesioni dovute alle forze di impatto di una caduta.

  • Fattore 2 (ancoraggio in punto sotto l'altezza del piede): il lavoratore cade per 5,75m ovvero due volte la lunghezza del cordino più l'assorbitore di energia dispiegato
  • Fattore 1 (ancoraggio in punto all'altezza della spalla o superiore): il lavoratore cade per massimo 3,75m ovvero l'altezza del lavoratore e la lunghezza dell'assorbitore di energia dispiegato
  • Fattore 0 (ancoraggio teso sopra la testa) il lavoratore cade per un massimo di 1,75m ovvero la lunghezza dell'assorbitore di energia, nel caso si dispiegasse

Fattore di caduta - Anticaduta.com


Quando si usa un cordino con assorbitore di energia, è importante capire come si calcola la distanza potenziale della caduta per evitare l'impatto con strutture sottostanti. Un calcolo approssimativo che indica la distanza minima necessaria tra punto di ancoraggio del cordino (supponendo fattore di caduta 2) e la struttura sottostante, è il seguente:

due volte la lunghezza del cordino (equivalente alla lunghezza del cordino e all'altezza del lavoratore)
+ 1,75m la distanza di decelerazione pe l'allungamento massimo dell'assorbitore di energia e deformazione del cordino
+ 1 m di margine di sicurezza

ad esempio usando un cordino di 2 m di lunghezza con fattore di caduta 2 si ha:
2 x 2 m + 1,75 m + 1 m = 6,75 m tirante d'aria libero necessario
invece usando un cordino di 1,5 m con fattore di caduta 2 si ha:
2 x 1,5 m + 1,75 m + 1m = 5,75 m tirante d'aria libero necessario

In caso di dubbi si può tenere presente che i dispositivi retrattili contengono l'eventuale distanza in 3m.

Un dispositivo retrattile a richiamo automatico ferma la caduta in pochi centimetri ed è quindi la soluzione ideale per lavorare con piani di lavoro poco distanti, quando un cordino con assorbitore di energia non sarebbe in grado di evitare l'impatto con l'ostacolo sottostante.


E' importante inoltre tenere presente che se il dispositivo non è ancorato verticalmente sopra l'operatore questo, in caso di caduta, oscillerà lateralmente (effetto pendolo) con il rischio di riportare delle ferite sbattendo al suolo o contro un ostacolo posto accanto a lui. Se non è possibile adottare un punto di ancoraggio in modo da evitare questo rischio, si consiglia di usarne due ai lati del lavoratore così da evitare qualsiasi oscillazione.